Informativa sui cookie

Primo Piano

myrecorder-kynb-u11002872005633am-1024x576lastampa-it

Ecco l’app per aiutare chi si sente male per strada

Per il momento funziona soltanto a Singapore, ma myResponder potrebbe rivelarsi un’applicazione utile in tutte le grandi città per salvare la vita di persone colpite da un attacco cardiaco mentre si trovano per strada. L’obiettivo è quello di chiedere l’intervento rapido di qualcuno nelle vicinanze in grado di praticare una rianimazione cardio-respiratoria

parkinson-6486-kd7c-u110033126155649wg-1024x576lastampa-it

Un orologio da polso per anticipare la diagnosi del Parkinson

Anticipare la diagnosi, sebbene al momento non esista una terapia risolutiva. L’ultimo passo della lotta alla malattia di Parkinson, che soltanto in Italia riguarda da vicino quasi trecentomila persone, passa da un orologio da polso. Il dispositivo è stato messo a punto dai ricercatori dell’Università Campus Bio-Medico di Roma e dell’ateneo di Oxford

2017062301855202596

Modena. Emporio Solidale festeggia 1800 famiglie aiutate

All’emporio il prezzo dei prodotti esposti e’ espresso in punti e le famiglie ammesse possono fare la spesa gratuitamente attraverso il tesserino sanitario o il codice fiscale; ad ogni nucleo viene mensilmente assegnato un punteggio proporzionato al numero di component

fonte: http://www.public-domain-image.com/free-images/science/medical-science/performing-a-self-monitoring-blood-glucose-test-which-as-a-diabetic

Diabete, il doppio dei malati dagli Anni 80

Stime ottimistiche dicono che l’ascesa di malati continuerà nei prossimi 15 anni per salire all’8% al ritmo di 250 mila nuovi casi l’anno. Parliamo soprattutto di diabete di tipo due che rappresenta più del 90% dei casi. Il diabete di tipo uno è una malattia autoimmune che colpisce soprattutto bambini e giovani e che non si può prevenire

neonato_bambino_bebe2-300x240

I bimbi non vogliono dormire? Ecco qualche consiglio

Andare a letto con regolarità, in ambienti silenziosi e poco illuminati sono alcune delle indicazioni degli espertii medici dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e contenute nel nuovo numero ‘A scuola di salute’ dedicato al sonno nei bambini

cuore

Curare il cuore con internet e smartphone: ora si può

Il congegno trasmette i dati raccolti allo smartphone, che poi vengono inviati per la valutazione. E D-Hearth costa un decimo rispetto a un normale elettrocardiografo. Amref, una delle organizzazioni partner del progetto, spiega che “il team di D-Heart ha scelto il Senegal per i primi test