Elezioni per il Rinnovo del Consiglio Direttivo e del Collegio dei Revisori dei Conti del Collegio IPASVI della Provincia di Bologna – Triennio 2015 – 2017

In ottemperanza al D.L.C.P.S. 13 settembre 1946 n.233 e al D.P.R. 5 aprile 1950 n.221, recentemente modificati dalla legge 14 maggio 2005 n.80 (art.2, punto 4, comma 4 – sexies relativamente all’art.2 comma 5), è convocata l’Assemblea elettorale degli iscritti all’Albo del Collegio IPASVI della Provincia di Bologna per il rinnovo del Consiglio Direttivo e del Collegio dei Revisori dei Conti -  Triennio 2015/2017. Le elezioni si svolgeranno secondo il seguente calendario: 1° convocazione: 23-24-25 novembre 2014 ore 09.00 – 11.00 nella sede del Collegio – via Giovanna Zaccherini Alvisi 15/b – Bologna e in:

2° CONVOCAZIONE presso la SALA BIBIENA dell’AEMILIA HOTEL Bologna – Via G. Zaccherini Alvisi, 16 – Bologna

Maps

IL GIORNO:

SABATO 29 NOVEMBRE 2014     ORE 9.00 – 20.00

DOMENICA 30 NOVEMBRE 2014     ORE 8.00 – 20.00

LUNEDI’ 01 DICEMBRE 2014      ORE      8.00 – 19.00


Come previsto dalle stesse normative, sono eleggibili tutti gli iscritti all’Albo di Bologna. Per dare evidenza della propria disponibilità ad essere eletti, si invitano gli iscritti a compilare il seguente MODULO ed inviarlo alla Segreteria del Collegio via fax al n. 051.344267 o via mail all’indirizzo info@ipasvibo.it. I moduli ricevuti saranno affissi nel luogo in cui si svolgeranno le elezioni.

 

Corsi gratuiti accreditati

Sono aperte le iscrizioni ai seminari gratuiti ACCREDITATI ECM del 29-30 Novembre e 1 Dicembre 2014.

 

1) “La ricerca qualitativa nella pratica infermieristica come risorsa per la comprensione dei fenomeni di interesse: risultati dello studio qualitativo sull’apprendimento dei valori deontologici da parte degli studenti in infermieristica”

29 Novembre 2014 – ore 09.00 – 13.30

Sede del corso: Aemilia Hotel Bologna, Via Giovanna Zaccherini Alvisi, 16 – Bologna

Programma               Scheda iscrizione

 


 

2) “I microrganismi multifarmaco resistenti:il fenomeno degli enterobatteri produttori di carbapenemasi e il loro impatto sull’assistenza”

29 Novembre 2014 – ore 14.00 – 18.30

Sede del corso: Aemilia Hotel Bologna Via Giovanna Zaccherini Alvisi, 16 – Bologna

Programma              Scheda iscrizione

 


 

3) “Gli infermieri per una nuova cultura della libera professione”

30 Novembre 2014 – ore 09.00 – 13.30

Sede del corso: Aemilia Hotel Bologna Via Giovanna Zaccherini Alvisi, 16 – Bologna

Programma             Scheda iscrizione

 


 

4 “Aspetti giuridici dell’assistenza infermieristica domiciliare: tra assistere, curare ed educare”

30 Novembre 2014 – ore 14.00 – 18.30

Sede del corso: Aemilia Hotel Bologna Via Giovanna Zaccherini Alvisi, 16 – Bologna

Programma              Scheda iscrizione

 


 

5 “Assistere le persone con patologie croniche”

01 Dicembre 2014 – ore 09.00 – 13.30

Sede del corso: Aemilia Hotel Bologna Via Giovanna Zaccherini Alvisi 16 – Bologna

Programma               Scheda iscrizione 

 


 

6 “Sopravvivere all’organizzazione. Atteggiamenti e strategie per affrontare il cambiamento”

01 Dicembre 2014 – ore 14.00 – 18.30

Sede del corso: Aemilia Hotel Bologna, Via Giovanna Zaccherini Alvisi 16 – Bologna

Programma                Scheda iscrizione

 


Clicca sulla mappa per raggiungere la sede dei Corsi

Maps


 

Per favorire una più ampia partecipazione di tutti è prevista inizialmente la possibilità di iscriversi ad un solo evento, dal 24 Novembre 2014 saranno prese iscrizioni anche a più seminari. 

Arts for Heart

Mercoledi 19 Novembre 2014, presso la Chiesa S.Maria della Vita in via Clavature 10 a Bologna, si terrà un concerto tenuto da Studenti e Docenti del Corso di Laurea in Infermieristica dell’Università di Bologna. L’incasso (entrata ad offerta libera), sarà devoluto all’Associazione Italiana Scompensati Cardiaci (AISC).

Maggiori informazioni:

Programma

 

 

 

Cerimonia in ricordo del dr. Luigi Colì

Sabato 25 ottobre, presso i locali del nuovo centro Dialisi dell’Ospedale di Vergato, è stata inaugurata una targa commemorativa dedicata al dr. Luigi Colì, medico nefrologo, prematuramente scomparso nel dicembre del 2011. Il dr. Colì contribuì in prima persona per l’avvio dell’attività di dialisi dell’Ospedale di Vergato.

Alla cerimonia hanno partecipato la moglie e la figlia del dr. Colì, Maria Pia e Laura, e la nipotina, il sindaco di Vergato Massimo Gnudi, il Prof. Sergio Stefoni, Direttore della U.O. di Nefrologia Dialisi e Trapianto dell’Az. Osp. Universitaria S.Orsola Malpighi, il dr. Giorgio Feliciangeli Responsabile del programma trapianto di rene dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Orsola Malpighi di Bologna, il dr. Alessandro Suppressa, Responsabile della Direzione Medica dell’Ospedale Maggiore, il dr. Vito Pedrazzi Responsabile S.A.T.eR. dell’Azienda USL di Bologna, la dr.ssa Roberta Toschi, Responsabile ArOA Centri Dialisi Azienda USL di Bologna, la dr.ssa Anna Bandini, Dirigente della Direzione Infermieristica Tecnica e Riabilitativa dell’Az. Osp. Univ. S.Orsola Malpighi,   i rappresentanti delle Associazioni Aned e Antr, gli Infermieri della Dialisi di Vergato, dell’Ospedale Maggiore e del S.Orsola.

Il Collegio Ipasvi di Bologna ha partecipato all’iniziativa per ricordare un Uomo ed un Medico che ha sempre sostenuto il valore della crescita professionale dell’Infermiere, riconoscendone il ruolo e sostenendolo nell’agire quotidiano. Esempio di professionalità e di umanità, il dr. Luigi Colì ha sempre sostenuto l’integrazione professionale tra il Medico e l’Infermiere quale elemento fondamentale per fa fronte ai bisogni della Persona assistita.

DSC_7577DSC_7578DSC_7582DSC_758512354

 

 

 

Offerta formativa universitaria che l’Accademia delle Scienze di Medicina Palliativa

Riceviamo e pubblichiamo l’offerta formativa universitaria che l’Accademia delle Scienze di Medicina Palliativa ha strutturato conformemente alle normative contenute nella Legge 38 del 15/3/2010 e alle disposizioni in materia di formazione pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale del 16/4/2012:

Master Universitario di I livello in Cure Palliative e Terapia del dolore, rivolto a Infermieri e Fisioterapisti;

Master Universitario di II livello in Alta Formazione e Qualificazione in Cure Palliative, a impronta internazionale, rivolto ai medici.

Ulteriori informazioni nella sezione del sito dedicata ai corsi link

Corso Fad L’Evidence Based Practice nelle procedure infermieristiche

Si informa sul portale della Federazione www.ipasvi.it è pubblicato il Corso Fad “L’Evidence Based Practice nelle procedure infermieristiche”, evento n. 107488, che sarà gratuitamente fruibile sino al 14 ottobre 2015 e attribuirà 12 crediti ECM.
Il corso è il primo di una serie di eventi che partiranno a breve, organizzati con i partner Zadig e Cespi.
Questo primo corso FAD, riservato esclusivamente agli iscritti IPASVI è rivolto all’applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell’Evidence Based Practice (EBM-EBN-EBP) vuole fornire le basi scientifiche delle principali tecniche in-fermieristiche.
Sono prese in esame: l’aspirazione tracheo-bronchiale, l’endoscopia, l’inserimento e la gestione del sondino naso-gastrico e la gestione del catetere vescicale. Si cercherà in parti-colare di fornire indicazioni evidence based per la corretta esecuzione delle tecniche e per la preparazione e gestione dei pazienti.
L’attestazione dei crediti, una volta superato il corso, è disponibile sulla piattaforma Fa-dInMed.it nella sezione “Situazione crediti”. L’accesso ai nuovi corsi FAD sulla piattafor-ma FadInMed per gli iscritti all’Ipasvi è semplice. Al primo accesso verrà richiesta una registrazione tramite il sito della Fnc Ipasvi (http://www.ipasvi.it/fnomceo/). La registrazione deve essere eseguita, tramite il sito Ipasvi, anche da chi ha già usufruito della piattaforma FadInMed ma che non ha seguito alcun corso FAD nel 2014.
Terminata la compilazione della scheda, la password per entrare nel programma verrà spedita direttamente nella e-mail indicata nella fase di registrazione (N.B.: la casella di posta elettronica da utilizzare per lo svolgimento del corso non deve essere certificata/PEC).
Ricevute le credenziali si potrà accedere direttamente alla piattaforma, all’indirizzo http://www.fadinmed.it/. L’accesso al corso è semplice; dopo l’autenticazione selezionando la sezione “Vai ai corsi” si potrà usufruire dei corsi disponibili per svolgere le proprie attività formative.

Posta Elettronica Certificata (PEC) gratuita per gli iscritti

Nel decreto anti crisi dello scorso anno (D.L. n.185/08) il Legislatore ha inserito alcune novità volte a potenziare lo strumento della PEC (Posta Elettronica Certificata), sistema di comunicazione via e-mail che si fonda sulla trasmissione al mittente di una ricevuta elettronica, con valenza legale, attestante l’invio e la consegna al destinatario dei documenti informatici spediti tramite Internet.

 

Il servizio di PEC consiste in un sistema di comunicazione elettronica che, grazie alle sue caratteristiche di tracciabilità ed inviolabilità, rende il messaggio e-mail “certificato” equivalente, nella sostanza, alla tradizionale raccomandata A/R, garantendo oltre alla certezza della comunicazione anche un costo nettamente inferiore.

 

Altro grande vantaggio è quello, già accennato, della valenza legale attribuita alle e-mail certificate, che risultano opponibili nei confronti dei terzi, e in particolare per quanto riguarda la data e l’ora di trasmissione e di ricezione. Nella pratica, i messaggi di PEC e i relativi allegati si considerano legalmente conosciuti dal destinatario nel momento in cui sono recapitati nella sua casella di posta elettronica, indipendentemente dall’effettiva lettura. A tal fine:

 

- il mittente o il destinatario devono avvalersi di uno dei gestori di posta elettronica certificata iscritti in un apposito elenco pubblico tenuto dal CNIPA (Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione);

- il documento informatico (messaggio di posta elettronica ed eventuali allegati) deve essere sottoscritto con una firma elettronica qualificata che ne garantisca la provenienza, l’integrità e l’autenticità;

- a ciascun messaggio deve essere apposto il riferimento temporale.

 

Si ritiene opportuno ricordare il concetto dell’efficacia probatoria attribuita al documento informatico: l’art.21, co.2 del Codice dell’Amministrazione digitale stabilisce che a tale documento, se sottoscritto con firma digitale o con altro tipo di firma elettronica qualificata, è riconosciuta l’efficacia probatoria di cui all’art.2702 c.c., il quale disciplina l’efficacia della scrittura privata.

  

L’utilizzo del dispositivo di firma si presume riconducibile al titolare, salvo che sia data prova contraria.

 Secondo quanto stabilito dalla norma le comunicazioni tra società, professionisti iscritti in albi e P.A., che abbiano provveduto agli adempimenti descritti in precedenza, possono essere inviate attraverso la posta elettronica certificata senza che il destinatario debba dichiarare la propria disponibilità ad accettarne l’utilizzo.

 

OBBLIGHI PER I PROFESSIONISTI ISCRITTI AD ORDINI E COLLEGI

 La legge del 28 gennaio 2009 n. 2 stabilisce, che per tutti i professionisti iscritti in Albi od Elenchi, il termine per la comunicazione all’Ordine di competenza del proprio indirizzo di posta elettronica certificata è il 29 novembre 2009, pertanto si resta in attesa di ricevere dagli iscritti all’Albo, esclusivamente tramite fax o e-mail, il proprio indirizzo di posta elettronica PEC.

Per maggiori informazioni visitare la pagina dedicata alla PEC.

 

SI RICORDA AGLI ISCRITTI CHE IL COLLEGIO OFFRE GRATUTITAMENTE LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA A CHI NE FA RICHIESTA,

PER MAGGIORI INFORMAZIONI VISITARE LA PAGINA DEDICATA